Tenda da campeggio in mezzo alla natura

Da bambini, tutti abbiamo sognato di passare almeno una notte in una tenda da campeggio e di stare in stretto contatto con la natura. In Italia, un numero sempre crescente di persone decide di abbandonare il comfort delle proprie case per provare questa particolare esperienza, anche se solo in pochi riescono a trovarsi a proprio agio in un contesto totalmente diverso da quello a cui sono abituati.

Il campeggio non è per tutti, ma può diventarlo se si possiede l’equipaggiamento giusto: una buona tenda, un buon fornello e, soprattutto, una buona compagnia, posso rendere davvero unica questa esperienza. Se non vedi l’ora di preparare lo zaino e dormire sotto le stelle, hai bisogno della migliore tenda da campeggio: leggi con attenzione!

Le cose più importanti in breve

  • Le tende da campeggio sono dei rifugi portatili che possono essere montati con relativa facilità, e servono ad accogliere persone durante il giorno o la notte. Vengono utilizzate soprattutto per scopi ricreativi, per fare escursioni o per stare a stretto contatto con la natura. Esistono anche delle tende militari.
  • Le tende da campeggio sono diventate popolari a partire dal XX secolo: sul mercato sono oggi disponibili varie tipologie in base ai materiali e agli elementi strutturali e climatici. Grazie alla versatilità e alla facilità di montaggio, il modello più diffuso è quello a igloo.
  • Se vuoi acquistare una buona tenda da campeggio, sappi che ci sono vari fattori da tenere in considerazione: il primo è l’utilizzo, perché esistono modelli nati appositamente per essere utilizzati nei mesi estivi o invernali; devi poi considerare la resistenza dei materiali, la facilità di montaggio, la ventilazione, l’impermeabilità, la comodità e l’isolamento termico.

Le migliori tende da campeggio sul mercato: la nostra selezione

Hai già deciso il luogo in cui campeggiare e ti manca solo la tenda perfetta per te? Se non sei ancora sicuro di quale scegliere, potresti dare un’occhiata alla lista che abbiamo preparato: in questa sezione potrai trovare le quattro migliori tende da campeggio del mercato, accompagnate dai loro punti di forza. Andiamo a vedere quali sono!

La tenda da campeggio preferita dagli utenti

La tenda Yuanj possiede un tessuto che protegge dai raggi UV: nella confezione sono inclusi anche 8 picchetti in metallo, 4 corde antivento e una borsa per il trasporto. Si tratta di un articolo estremamente facile da montare, perché basta estrarre la tenda dalla borsa ed essa si aprirà automaticamente. Sono presenti inoltre due porte e una zanzariera, che migliora notevolmente l’areazione e protegge dalle punture degli insetti.

La migliore per ogni condizione atmosferica

La tenda da campeggio in poliestere Naturehike è dotata di un telo che funge da pavimento ed è molto facile da spostare e da montare anche grazie alle corde e ai picchetti forniti dal produttore. La tenda è adatta per due persone e perfetta in ogni condizione atmosferica, sotto la pioggia (con un indice di impermeabilità che ammonta a 3000 mm) e sotto il sole grazie al tessuto anti UV.

La migliore per le escursioni in coppia

La tenda da campeggio in poliestere Bessport possiede un pavimento saldato, delle cuciture altamente resistenti e dei picchetti in alluminio che garantiscono un montaggio in pochi minuti. L’articolo contiene facilmente due persone e può essere trasportato sullo zaino grazie alle dimensioni ridotte (42 x 15 cm piegata). Grazie alla presenza della zanzariera e al materiale altamente traspirante, è possibile assicurare un’areazione adeguata.

La tenda da campeggio migliore per famiglie

Questa tenda a tunnel familiare prodotta da Unbekannt possiede un grande spazio abitativo protetto da una zanzariera, vari punti di ventilazione e due ingressi; è presente inoltre un organizer portaoggetti molto capiente, che permette di riporre numerosi utensili e di mantenere in ordine la tenda. Il rivestimento è estremamente durevole e impermeabile, e può resistere ad una colonna d’acqua pari a 4000 mm.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle tende da campeggio

Nell’universo del camping, la tenda è un componente davvero fondamentale, perché può rendere l’esperienza unica o disastrosa: non importa se vuoi accamparti con la tua famiglia o con dei professionisti in alta montagna, perché ci sono tende di tutti i tipi e che possono adattarsi perfettamente ad ogni necessità. Nella sezione che segue, andremo a chiarire tutti i dubbi che possono esserci circa il loro uso.

Donna in campeggio

L’interno di una tenda da campeggio deve essere dotata prima di tutto di una buona traspirazione e ventilazione, perché sarà il luogo in cui si andrà a riposare e a passare buona parte del tempo. (Fonte: Julian Bialowas: ilkTnuMunP8/ Unsplash.com)

Cos’è esattamente una tenda da campeggio?

Le tende da campeggio sono delle “strutture” autonome, portatili e smontabili che, una volta montate, fungono da rifugio in cui dormire e passare la notte. Sono degli elementi fondamentali per andare in campeggio e, generalmente, semplici e facili da montare. Le tende vengono utilizzare anche come rifugi provvisori dall’esercito durante le spedizioni militari: tuttavia, questo è un utilizzo che è diminuito molto rispetto al passato.

Di quali materiali sono fatte le tende da campeggio?

Le tende da campeggio possono essere in tela o in vari materiali sintetici, come il poliestere, che oggi è il più diffuso: questo tipo di materiali vanta infatti una maggiore leggerezza, durevolezza e resistenza agli agenti atmosferici (acqua, sole e vento). Invece, i picchetti che solitamente vengono venduti insieme alla tenda, possono essere in fibra di vetro o in alluminio.

I materiali possono variare se una tenda è nata per essere utilizza nei mesi estivi o per quelli invernali: questo non vuol dire che le tende vanno classificate in base alla stagione, ma in base all’utilità che possono offrire a seconda del contesto. Una tenda adatta per l’alta montagna non sarà la stessa da montare per un campeggio nel bosco. Nel mercato è possibile trovare le nomenclature che seguono:

Meglio per: Caratteristiche
4 stagioni Alta montagna e scalate. Le più professionali.

Sono in grado di sopportare tutte le condizioni atmosferiche provocate da altezza, vento, pioggia e neve.

Ottime per evitare l’accumulo di neve.

3 stagioni Montagne medie o trekking: Le più utilizzate grazie alla loro versatilità.

Tipiche per i campeggi in famiglia, non sono in grado di sopportare condizioni climatiche estreme.

3 stagioni leggere Cicloturismo o escursioni. Peso e volume ridotti.

Molto facili da montare.

I materiali di cui sono fatte sono meno resistenti.

Quali forme hanno le tende da campeggio?

Con il passare del tempo, le forme delle tende da campeggio si sono evolute per rispondere ad ogni esigenza di tipo atmosferico e pratico; la tabella sottostante ti mostrerà le forme delle tende più utilizzate, elencandoti anche i relativi vantaggi e svantaggi.

Forma Montaggio Vantaggi e svantaggi
Tende a cupola o a igloo Le assi si incrociano diagonalmente sulla base, andando a tendere la tela esterna. Sono molto resistenti al vento e agli agenti atmosferici, ma lo spazio interno è piuttosto ridotto.
Tende a tunnel Molteplici assi semicircolari sostengono la parte esterna della tenda, dandole la tipica forma a tunnel. Per il montaggio, si ha bisogno di vari picchetti e tiranti. Offrono il rapporto perfetto tra superficie e volume dell’abitacolo: sono quindi perfette per le famiglie.
Tende geodetiche Simili a quelle a igloo ma con un maggior numero di assi, che rendono il montaggio più complicato.

Con una pianta rettangolare (la parte posteriore è arrotondata a forma di abside) e sostenute da due pali, sono dotate di un soprattetto.

Hanno una buona stabilità e resistono bene alle temperature estreme.

Popolari fino alla fine del XX secolo, oggi sono piuttosto obsolete.

Quali sono i componenti essenziali di una tenda da campeggio?

Se stai già pensando a quale sarà la tua tenda da campeggio, meglio che tu conosca le parti che la compongono, perché saranno la chiave per un montaggio corretto e che ti permetterà di ottenere il meglio dall’articolo. La maggior parte delle tende possiede la struttura che segue:

  • Pali: Assi rigide che vengono utilizzate solitamente nelle tende canadesi per sostenere la maggior parte del peso della tenda. Vanno collegati ai paletti per consentire al telo di coprire bene tutti gli spazi.
  • Paletti: Assi flessibili utilizzate molto nelle tende a igloo. Vanno collegati ai pali (se ce ne sono), e la loro resistenza dipende dal materiale di cui sono fatti (solitamente, sono in fibra di vetro, polietilene o alluminio).
  • Teli: I teli che rendono tale una tenda da campeggio. Come abbiamo già visto, i materiali possono variare e la disposizione definisce anche la tipologia di tenda (ad igloo, canadese o tunnel).
  • Clip: Molti teli sono dotati di un piccolo clip in plastica che va regolato in base ai paletti per tendere bene il telo.
  • Tasche: Alcuni teli possiedono delle tasche al loro interno per far passare i paletti in tutta la loro lunghezza. Servono anche a tenere tesa la struttura.
  • Picchetti: Si tratta di alcuni chiodi piuttosto spessi che, sostenendo le estremità del telo della tenda da campeggio, vanno conficcati nel terreno per garantire stabilità.
  • Soprattetto: Alcune tende offrono un telo extra, separato dal resto della tenda, che ha il compito di proteggere l’abitacolo dalla pioggia o dal vento. Deve essere impermeabile.
  • Doppio pavimento: Con un compito simile a quello del soprattetto, alcune tende possiedono un telo che va collocato tra il terreno e il pavimento della tenda. Serve soprattutto ad evitare l’entrata dell’umidità.
Tenda da campeggio con panorama

La forma delle tende da campeggio si è evoluta con il passare del tempo. (Fonte: Daan Weijers: pSaEMIiUO84/ Unsplash.com)

Quali aspetti occorre considerare per l’interno di una tenda da campeggio?

L’interno di una tenda da campeggio deve essere dotato prima di tutto di una buona traspirazione e ventilazione, perché sarà il luogo in cui si andrà a riposare e a passare buona parte del tempo. Per permettere una buona circolazione dell’aria, parte del tessuto dovrebbe essere in cotone, e dovrebbe esserci più di un’entrata.

Qual è il modo migliore di montare una tenda da campeggio?

Montare correttamente una tenda da campeggio equivale a garantire stabilità e resistenza. I componenti più importanti che devono essere ben ancorati sono la base e il tetto (oppure il doppio tetto, se c’è), e l’unico modo per farlo è piantando alcuni picchetti: anche se il produttore potrebbe includerli nella confezione del prodotto, è possibile acquistarne altri separatamente.

I tipi di picchetti più utilizzati sono due: da terra e da neve. I primi sono più stretti (alcuni sono in acciaio) per essere conficcati facilmente in ogni tipo di terreno indipendentemente dalla durezza; quelli da neve, invece, sono più larghi per ancorarsi bene alle superfici innevate. La cosa più importante è assicurarsi di tendere bene i teli con i tiranti prima di fissarli al suolo.

Varie tende da campeggio

Le tende da campeggio sono delle “strutture” autonome, portatili e smontabili che, una volta montate, fungono da rifugio in cui dormire e passare la notte. (Fonte: Kotomanov: 4bI5JxMbkqM/ Unsplash.com)

Non bisogna dimenticare i tiranti: si tratti di corde che aiutano a tendere bene il doppio tetto e tutta la struttura della tenda per contrastare l’azione deformante del vento. Possiamo trovare anche dei tiranti in materiale riflettente, che impedisce alle persone di inciampare se camminano vicino alla tenda o in condizioni di visibilità ridotta.

Per quale motivo è importante pensare alla ventilazione della tenda da campeggio?

Le persone emanano calore per natura: in una notte fredda, anche se la tenda è chiusa, il vapore prodotto dalla respirazione potrebbe provocare una condensa che finirebbe per impregnare le pareti della tenda e, in casi estremi, anche produrre delle goccioline che cadono dal soffitto. Per ovviare questo problema, bisogna fare attenzione ad un sistema di ventilazione adeguato.

Le reti (molte delle quali sono già incluse nella confezione della tenda) consentono l’uscita del calore prodotto all’interno della tenda: evitano la condensa e impediscono ai piccoli insetti di entrare. Un altro dettaglio a cui fare molta attenzione è la presenza di due entrate, che consentono un ricircolo dell’aria più efficiente e aiutano a non far accumulare l’umidità.

Come posso sapere se la tenda da campeggio è impermeabile?

L’impermeabilità o colonna d’acqua fa riferimento alla resistenza di un tessuto alla pressione di un liquido: più la colonna d’acqua è alta, maggiore sarà il potere impermeabile. Una tenda da campeggio è impermeabile se resiste a più di 1500 mm di colonna d’acqua, ossia la quantità che corrisponde alla pressione esercitata da acqua e vento.

Cesare PaveseScrittore

“Viaggiare è una brutalità. Obbliga ad avere fiducia negli stranieri e a perdere di vista il comfort familiare della casa e degli amici. Ci si sente costantemente fuori equilibrio. Nulla è vostro, tranne le cose essenziali – l’aria, il sonno, i sogni, il mare, il cielo”.

Criteri di acquisto

Se si possiede la giusta tenda da campeggio, la propria vacanza a contatto con la natura potrebbe subire una vera e propria svolta. Sul mercato sono disponibili vari modelli, ma non tutti sono adatti per ogni tipo di utente e destinazione: tenendo presente ciò, ti consigliamo di seguire anche i criteri di acquisto che ti abbiamo elencato qui sotto.

  • Capacità
  • Materiali
  • Montaggio
  • Ventilazione
  • Peso e portabilità

Capacità

Potrebbe sembrare un fattore non rilevante, ma il numero di persone che possono entrare in una tenda è la prima cosa da tenere in considerazione: la maggior parte delle tende riesce ad accogliere al massimo quattro persone, quindi, se hai intenzione di portare con te più di tre persone, dovrai optare per un modello canadese o, in generale, più grande.

Tenda da campeggio rossa

Le tende da campeggio possono essere in tela o in altri materiali sintetici: tra i più popolari, troviamo il poliestere. (Fonte: Truettner: iPufjnRsYe0/ Unsplash.com)

Materiali

I materiali di cui è fatta la tenda sono davvero determinanti per quanto riguarda la durabilità della stessa: è importante che i teli e le cuciture siano resistenti al vento ed impermeabili, perché le condizioni meteorologiche potrebbero cambiare piuttosto velocemente. Tra i materiali più affidabili troviamo quelli sintetici, mentre i migliori chiodi e picchetti sono in polietilene o fibra di vetro.

Montaggio

A meno che tu non sia un esperto di campeggio, assicurati che il sistema di montaggio sia semplice ed intuitivo: sotto questo punto di vista, le tende di tipo ad igloo sono le migliori perché possiedono pochi elementi strutturali e non hanno bisogno di troppi chiodi per essere fissate bene a terra. Tuttavia, se vuoi recarti in montagna o in luoghi freddi e ricoperti dalla neve, non sono l’opzione adatta.

Ventilazione

Se vuoi dormire in tenda in modo piuttosto confortevole, controlla che l’articolo sia dotata di una buona ventilazione: come abbiamo già spiegato, i teli dovrebbero essere almeno in parte in cotone, e la tenda dovrebbe essere dotata di due entrate. Per una migliore ventilazione, si consiglia di utilizzare anche una rete, che è un componente molto interessante.

Peso e portabilità

Solitamente, le tende servono a fare escursioni o per andare in campeggio o in montagna: naturalmente, non si vuole portare troppo peso sulle spalle, quindi controlla che il modello che hai scelto non pesi più di cinque chili. Inoltre, sono disponibili dei kit che, oltre alla tenda, comprendono anche una custodia con manico.

Conclusioni

Le tende da campeggio sono dei rifugi in cui passare la notte: oggi, sono “strutture” estremamente popolari sia tra gli escursionisti sia tra le famiglie grazie alla loro facilità di montaggio e all’esperienza che riescono a dare. Ne esistono vari tipi, ma i più utilizzati sono due: a forma di cupola e di igloo.

I materiali di cui sono fatte possono variare in base all’utilizzo e al luogo in cui saranno montate: montare una tenda per famiglie in un parco da camping non è lo stesso di montarne una destinata a proteggere gli escursionisti da condizioni climatiche estreme su dei picchi innevati. In ogni caso, bisogna comunque optare per una tenda impermeabile e che possa assicurare una buona ventilazione.

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi contatti, e fai conoscere anche a loro tutto ciò che c’è da sapere sulle tende da campeggio: magari, potreste godervi l’esperienza insieme! Inoltre, se vuoi, puoi anche lasciarci un commento o farci una domanda, saremo lieti di risponderti. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Scott Goodwill: y8Ngwq34_Ak/ Unsplash.com)

Perché puoi fidarti di me?

Priscilla Ferrante La nostra esperta di viaggi
Sono laureata in lingue e la mia passione principale è viaggiare. Grazie al lavoro di scrittrice freelance, posso girare il mondo mentre scrivo degli argomenti che preferisco, come i prodotti di bellezza, gli animali e l'arte.